Hai perso uno o più denti e ti stai chiedendo quale sia la soluzione migliore tra dentiera o impianto fisso. Ti capiamo! Per questo vogliamo farti capire che la tua scelta non dovrà essere influenzata solo dai costi dei trattamenti, leggi qui le differenze tra impianto dentale e protesi mobile.

Dentiera o impianto fisso: i pro e i contro di una protesi mobile

 

Quando si sceglie di intraprendere una cura odontoiatrica all’edentulia le domande sono molte, la più comune è appunto “dentiera o impianto fisso?”, sono molti infatti i pazienti che per un motivo o per l’altro scelgono la protesi mobile principalmente per una questione economica, senza però tener conto degli inevitabili cambiamenti nel loro stile di vita. 

  • I vantaggi della dentiera sono la veloce realizzazione ed il costo contenuto.
  • Gli svantaggi delle dentiera sono la mobilità, la frequenza di piccole ferite da movimento della dentiera, la difficoltà nel mangiare, il deposito di cibo al di sotto di essa, la difficoltà nel parlare, il disagio psichico, la paura di perdere la dentiera mentre si parla o si ride. In sostanza, il problema principale è sopportare la dentiera in bocca. Molti pazienti sono incapaci di farlo e sono profondamente stressati al momento della consegna.

Dentiera o impianto fisso: il riassorbimento osseo

 

Ricorda, un impianto ti accompagnerà almeno per 10 anni.

Quindi la scelta tra dentiera o impianto fisso dovrà essere influenzata anche dal fattore tempo!

Una delle differenze principali tra protesi mobile e impianto dentale nel tempo è il riassorbimento osseo: quando si perde un dente, il volume osseo circostante perde lo stimolo della masticazione e progressivamente si riassorbe, abbassandosi. 

La dentiera non può prevenire il riassorbimento, perché viene solo posizionata nella bocca e nel tempo dovrai tornare dal tuo dentista a fare una ribasatura della protesi per adattarla di nuovo al palato che avrà perso osso. L’impianto dentale invece, viene inserito nell’osso e mantiene intatto lo stimolo alla masticazione perché sostituisce uno o più denti persi all’interno dell’osso, portando notevoli benefici al paziente nel tempo.

dentiera-o-impianto-fisso-2
dentiera-o-impianto-fisso-1

Riabilitazione completa: implantologia a carico immediato su 4 o 6 impianti

 

Il carico immediato di un impianto viene realizzato con il posizionamento dei denti in una sola seduta o entro 24-48 ore dall’inserimento. La struttura dell’impianto si compone dei perni che rappresentano il moncone o pilastro sul quale poggia la struttura sovrastante e cioè la corona in ceramica o in composito di cui è composto il dente. La ceramica in particolare è capace di riprodurre sia nel colore che nella lucentezza i denti naturali.

La tecnica su 4 o 6 impianti serve per ripristinare sorriso e funzionalità soprattutto nei casi di perdita totale dei denti, ma viene usata anche nei casi mancanza parziale senza limare e danneggiare i denti circostanti perché non necessita dei vecchi “ponti”. “Tutto su 4 o su 6” significa che possono essere posizionati fino a 12 denti per arcata su soli 4 o 6 impianti, il che lo rende un trattamento più economico rispetto al posizionamento di 12 impianti singoli.

La stabilità di un’intera arcata è garantita anche dal posizionamento obliquo di 2 dei 4 o 6 perni che si trovano nella parte posteriore e che permettono una migliore distribuzione delle forze, soprattutto durante la masticazione.

Questo tipo di intervento può risolvere tutte le problematiche di fonetica, stabilità e riassorbimento osseo della protesi mobile.

Se dopo aver letto questa news non hai ancora risposto alla domanda “dentiera o impianto fisso?” allora contattaci qui e risponderemo a tutte le tue domande!

.

CONTATTACI

No Comments

Post A Comment